OSX/Crisis: Nuovo Malware, gli Utenti MAC Devono Cominciare a Stare più Attenti

OSX/Crisis: Nuovo Malware, gli Utenti MAC Devono Cominciare a Stare più AttentiIn questi giorni è arrivata la notizia di un nuovo malware multipiattaforma che è stato realizzato per funzionare anche sui dispositivi MAC.

Il nuovo malware si chiama Crisis e infetta sia OSX 10.6 “Snow Leopard” che OSX 10.7 “Lion” senza la richiesta di una password, insomma in maniera assolutamente trasparente per l'utente finale.

Leggi tutto: OSX/Crisis: Nuovo Malware, gli Utenti MAC Devono Cominciare a Stare più Attenti

Symantec Pubblica i Dati del Malware per il 2011

Symantec 2011 internet security reportSymantec ha pubblicato come ogni anno il report con i dati sul malware rilevato nel corso del 2011 dai milioni di sistemi monitorati dai loro tools.

I dati sono piuttosto allarmanti.

Globalmente assistiamo ad un aumento generalizzato del malware, in crescita notevole nei settori mobile, sui social network e nel settore del phishing, ed una riduzione dello spam grazie anche alla chiusura di alcune grandi spambot.

Leggi tutto: Symantec Pubblica i Dati del Malware per il 2011

Botnet: la Minaccia Invisibile

Le Botnet

Questa settimana parliamo di botnets: cosa sono, perchè vanno temute, cosa possiamo fare per difenderci.

Una botnet è una rete di computer collegati ad Internet che fanno parte di un insieme di computer controllato da un'unica entità, il botmaster (Botnet - Wikipedia) aggiungiamo che il botmaster utilizza i computer controllati (in gergo "bot" o "zombie") per scopi criminali.

Leggi tutto: Botnet: la Minaccia Invisibile

I costi del cyber crimine

I costi del cyber crimine

Siamo abituati a sentire parlare spesso di attacchi informatici e ci facciamo poco caso, pochi gli investimenti in sicurezza atti a prevenire i problemi, se capitano ci si pensa a posteriori.

Questo perchè non siamo abituati a pensare ai costi che il malware provoca alle aziende, all'estero invece lo sanno e il Governo britannico ha provato a stimare queste spese a carico di aziende, enti pubblici e cittadini.

Leggi tutto: I costi del cyber crimine

Il Nasdaq conferma un attacco

Il Nasdaq conferma un attaccoLa compagnia Nasdaq OMX Group Inc., che possiede il Nasdaq, ha confermato che c'è stata una breccia nella sicurezza della rete, nello specifico un servizio nato per condividere in maniera sicura documenti confidenziali.

Il malware è stato rilevato durante un normale controllo di sicurezza e le zone trovate a rischio sono state ovviamente ripulite subito.

Leggi tutto: Il Nasdaq conferma un attacco

McAfee: Malware in aumento sui dispositivi mobili

Mobile MalwareMcAfee ha pubblicato il periodico rapporto sul malware nel quarto trimestre del 2010, vediamo un po' i risultati che ne vengono fuori.

Non sembra sorprendente il fatto che il malware sia in continua crescita, mentre è degno di nota il fatto che il malware destinato ai dispositivi mobili sia cresciuto molto. Dai dati McAfee risulta infatti che nel 2010 siano state individuate 967 minacce destinate ai dispositivi mobili contro le 704 del 2009.

Del resto al giorno d'oggi gli smartphone sono all'ordine del giorno e la loro diffusione sembra inarrestabile, c'è da considerare anche l'arrivo dei tablet, che rientrano pienamente nel campo dei "dispositivi mobili".

Leggi tutto: McAfee: Malware in aumento sui dispositivi mobili

Furto d’identità, un italiano su quattro a rischio

Furto di identitàNei paesi anglosassoni il fenomeno è molto diffuso e purtroppo è destinato ad espandersi anche in Italia secondo i dati della ricerca "Il Furto di identità: immagine, atteggiamenti e attese dei consumatori italiani" commissionata da CPP Italia all’UNICRI.

L'indagine, effettuata su consumatori dai 25 ai 60 anni, evidenzia che da un lato l'80% degli utenti si dice attento al fenomeno dimostrando però dall'altro lato una scarsa conoscenza del problema.
Questa incongruenza racchiude l’intero problema dell'utenza italiana che recepisce facilmente l’allarme, ma non ha ancora appreso le modalità per proteggere i propri dati ed evitare le situazioni a rischio, inoltre in caso di necessità, il 19% degli interpellati non ha idea di chi contattare per agire in propria difesa.

Leggi tutto: Furto d’identità, un italiano su quattro a rischio